E ora riparto dai miei luoghi

mura Bergamo

C’è chi la chiama ancora fase2, chi fase2 bis, chi ripartenza. Si procede per gradi ma adesso ci è concessa più libertà e io riparto dai miei luoghi: un abbraccio a Bergamo, la mia città, e una camminata sul Monte Pora. Il 18 maggio le serrande dei negozi si sono rialzate, all’appello mancano piscine, palestre, cinema e teatri ma anche loro, dicono, ora possono fare il conto … Continua a leggere

Aggiornamenti dalla terra di mezzo della Fase2

noi amiamo bergamo - bandiera

Cara Serena, ci sono aggiornamenti e torno a scrivere a te, a quella che eri prima dell’epoca del #iorestoacasa. La nostra guerra con il Coronavirus non è ancora finita, siamo nella terra di mezzo della fase2: lui sta perdendo un po’ di forza e a noi abbiamo qualche opzione in più per uscire di casa.   Siamo tra due realtà: il rischio contagio fuori e l’essere … Continua a leggere

#iorestoacasa ma a farmi compagnia ci sono tante immagini di repertorio

immagini di repertorio

Torno a scrivere a te, Serena, a quella che eri prima dell’epoca del #iorestoacasa, perché la guerra al virus Covid-19 non si è fermata, lui è ancora in giro e noi continuiamo a restare a casa. Questo strano tempo si allunga, fuori qualcosa è cambiato, ma non è ancora possibile tornare a riprendere la vita di prima. E così una misura d’emergenza … Continua a leggere

Lettera a me stessa nell’epoca del #iorestoacasa

home (2)-min

Oggi scrivo a te Serena, a quella che eri prima dell’epoca del #iorestoacasa, prima che il Governo di questo Paese, e piano piano anche gli altri, decidessero che tutti dobbiamo restare a casa perché fuori si combatte una guerra terribile con un virus che non dà scampo né tregua. È il coronavirus, un nemico che usa noi come arma, il nostro corpo … Continua a leggere

L’arte dell’attesa di Andrea Köhler

barche porto di Tolone

L’arte dell’attesa di Andrea Köhler è un piccolo saggio filosofico-letterario che raccoglie riflessioni e narrazioni sul tempo dell’attesa.  L’attesa si inserisce nella nostra esistenza come una fase di passaggio e di transizione. È uno spazio definito o indefinito in cui, pur essendo proiettati verso quel che deve accadere, si è fermi. Chi aspetta si trova in una bizzarra posizione: legato alla tortura del tempo, … Continua a leggere

7 conquiste per ricordarmi il 2019

Monte Alto Monte Pora

L’ultimo post dell’anno lo dedico a salutare il 2019 con sette piccoli traguardi che me lo faranno ricordare come un tempo di crescita. La prima conquista in assoluto sono il tempo e le energie che ho trovato per scrivere qui. Dopo aver rincorso luoghi e libri, riguardo i quarantotto post di quest’anno, quattro al mese, più o meno uno a settimana. Scrivere e pubblicare con … Continua a leggere

Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro

distesa di neve

Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro è un romanzo di fantascienza sull’amicizia che lega tre cloni umani destinati a diventare donatori di organi. Ora che Kathy può finalmente fermarsi a ripercorrere i ricordi, sente il bisogno di raccontare e dare un senso a ciò che è successo negli anni tra lei, Ruth e Tommy. I ricordi che mi sono più cari, … Continua a leggere

Per dieci minuti di Chiara Gamberale

talk-1246941_960_720

Per dieci minuti di Chiara Gamberale è il diario del periodo in cui l’autrice per un mese ogni giorno per dieci minuti fa una cosa che non ha mai fatto.  A trentasei anni Chiara si trova a sprofondare nel periodo più difficile della sua vita, tutte le sue certezze in meno di un anno sono andate in fumo. Ha dovuto lasciare la casa … Continua a leggere

7 conquiste per ricordarmi il 2018

Dorfgastein

Se degli ultimi due anni sono state le cose belle, a ricordarmi il 2018 saranno le mie conquiste. Questo blog è un luogo prezioso in cui scrivo di me, di luoghi, libri e musica ma oggi pensarlo così è troppo generico. Non voglio fraintenderlo con uno spazio di auto-fiction e auto-compiacimento, intendo renderlo sempre più un luogo di memoria e … Continua a leggere

Ora vi spiego come e perché ho iniziato a viaggiare da sola

Cornovaglia - Panzance

Tutto ciò che mi sono messa a fare da sola è iniziato per condizione e per scelta, una via di mezzo tra un obbligo liberatorio e una scelta costretta. Nei viaggi, l’obbligo è arrivato dalle questioni fisiologiche della vita di una single ultratrentenne, che sola si ritrova a fare tante cose; la scelta è arrivata da un luogo: la Cornovaglia. Un luogo completamente slegato dai … Continua a leggere