Terza parola chiave del viaggiare da soli: luoghi

viaggiare soli _ luoghi

Continuando le mie riflessioni sul viaggiare da soli, se mai assumessero davvero la forma di un libro, dopo decidere e concedersi, la parola chiave del terzo capitolo sarebbe: luoghi. Il viaggio per me è principalmente un modo per sperimentarmi in un luogo diverso da quelli in cui sono abituata a muovermi.  Quel che cerco e che mi arricchisce di più in un’esperienza di … Continua a leggere

Cervinia e il gusto del ritorno in luoghi già visti

Cervinia e il gusto del ritorno nei luoghi

Mentre ero a Cervinia riflettevo su come in questa estate 2021 tra Braies, Levanto, le Cinque Terre e Cervinia il tema dei miei viaggi sembra essersi fissato sul ritorno a luoghi già visti. Non è una novità che i miei ritmi siano sfasati rispetto alle tendenze emergenti, così in un’estate che sembrava concedere vedute più ampie di quella precedente io ho fatto scelte … Continua a leggere

Secondo step per viaggiare da soli: concedersi

viaggiare soli _ concedersi

Tornando all’ipotesi di mettermi a scrivere un libro sul viaggiare da soli, il titolo del secondo capitolo sarebbe: concedersi. Il motivo per cui viaggio da sola è essenzialmente per concedermi delle esperienze. Se viaggiare è trascorrere del tempo in luoghi, situazioni e ritmi diversi da quelli di tutti i giorni, viaggiare da sola per me è spremere al massimo questa … Continua a leggere

Decidere: il primo passo per viaggiare da soli

viaggiare soli _ decidere

Se dovessi scrivere un libro sul viaggiare da soli il titolo del primo capitolo sarebbe: decidere. Lo scriverei per raccontare la mia esperienza a chi è in quella fase del vorrei ma non posso, in sostanza a chi non riesce a decidere. Se penso alla me stessa del 2015 o 2016 so che mai avrei pensato di mettermi in viaggio … Continua a leggere

Post a tema libero di metà anno

tema libero

A questo punto del 2021 mi dedico un post a tema libero. Lo so non siamo proprio a metà anno né ho fretta di arrivare a fine mese, non intendo più invece ignorare l’urgenza di cambiare la rotta con cui ho iniziato questo anno.  Credo nella possibilità creativa e di cambiamento della scrittura e sono sicura possa aiutarmi a chiudere questa prima … Continua a leggere

Breve viaggio (o esilio?) a Salò

salo

Non è facile andare in vacanza di questi tempi, ma mai avrei pensato di partire per Salò con le gonfie vele della libera circolazione in zona gialla e ritrovarmi dopo due giorni in esilio in piena zona arancio.  Dopo essermi sentita sommersa da uno strano carpe diem, l’idea era quella di stabilirmi per qualche giorno a Salò e tornare a viaggiare. Del resto il … Continua a leggere

Sommersa da uno strano carpe diem

sommersa

La frenesia ha ripreso terreno nella mia vita e non va bene. Non capisco come, tra smart working e il rischio che ogni settimana si torni in zona rossa o arancio, la mia quotidianità non è cambiata molto. Anzi la zona gialla mi ha regalato qualche occasione di decompressione incluse un paio di fughe sul Monte Pora a camminare nella neve. Eppure da … Continua a leggere

2021 io mi sento un po’ brocca che dici inizio da una filastrocca?

montagna e neve

Presto presto buttiam via il ventiventi e poi il ventuno parte già a rilenti Giorni rossi e giorni arancio col virus che inizio! Sa un po’ di marcio l’un gennaio cielo bianco poi il due, io gli scorsi ann non c’ero manco finora ho mangiato, riposato e pure lavorato e letto non libri ma diari dell’anno passato quante sirene nella città mia rileggo e … Continua a leggere

7 motivi per non lamentarmi del 2020

specchio neve

Se il 2020 rimarrà tristemente noto per il Coronavirus e una lunga scia di limitazioni, disgrazie e occasioni perse, per il mio bilancio di fine anno ho pensato ad almeno 7 motivi per non lamentarmi di questa annata funesta.  Il 2020 è iniziato più o meno come sempre: un breve viaggio, poi il rientro, i sabati a camminare nella neve sul … Continua a leggere

L’esercizio dello stupore

nuvole min

L’esercizio dello stupore viene da un corso di scrittura autobiografica che ho fatto in questi giorni. Pensando a cosa crea in me quella meraviglia improvvisa che illumina gli occhi e fa diventare il viso un sole sorridente, mi sono resa conto di quanto stupore c’è nella mia vita e me ne dimentico. Lo stupore è venuto a trovarmi anche in questo anno … Continua a leggere