Un messaggio dal mare di Charles Dickens e Wilkie Collins

Un messaggio dal mare di Charles Dickens e Wilkie Collins è un romanzo d’avventura ambientato in Cornovaglia. Il ritrovamento di una bottiglia, nei fondali marini del Sud America, sconvolge la pace di una famiglia del Devon e la verità del messaggio in essa conservato può essere scoperta solo organizzando una piccola spedizione in Cornovaglia.

faro isole Scilly

Devo agire! Quel che devo fare, prima di tutto, è scoprire il significato di questo foglio, per amore del nostro buon nome, poiché non c’è nessun altro che possa riabilitarlo e mantenerlo immacolato.

Di ritorno da Capo Horn il capitano Jorgan fa tappa a Steepways, piccolo borgo a nord del Devonshire, per consegnare ad Alfred Raybrock un messaggio importante. Il foglio è stato consegnato al mare dal fratello Hugh, imbarcatosi come secondo ufficiale a bordo della Peruvian tre anni prima e non più rientrato a casa dopo lo schianto del vascello.

Le parole ancora leggibili della lettera parlano delle cinquecento sterline che il padre dei fratelli Raybrock riuscì a preservare da un affare in cui aveva rischiato quasi tutti i suoi averi. Quella somma ora costituisce tutto ciò su cui Alfred può contare per garantirsi un futuro con Kitty.

Nel messaggio, Hugh avverte il fratello che potrebbe trattarsi di denaro rubato. Alfred Raybrock, giovane pescatore di Steepways, prima di sposare Kitty vuole ricostruire la verità. Decide così di partire per Lanrean, villaggio della Cornovaglia dove può trovare chi lo aiuti a far luce sugli affari del padre. Alfred saluta i suoi cari e si mette subito in cammino insieme al capitano Jorgan.

Portatemi con voi” disse il capitano, alzandosi in piedi con una risolutezza che recava in sé la più confortante affidabilità.

Dopo tre giorni di viaggio, tra le nebbie e i venti della brughiera della Cornovaglia, i due raggiungono il piccolo hotel The King Arthur’s Arms di Lanrean, lì si fermano per la notte prima di iniziare le loro indagini in paese. A fine cena siedono vicino al fuoco insieme ad un club di uomini che a turno raccontano storie di fantasmi, avventure e imprese. Il ritmo delle narrazioni è scandito da un giro trottola che il presidente della confraternita avvia per stabilire il prossimo narratore a cui dare parola.

Quella sera l’assemblea decide di ammettere al club anche gli ospiti della locanda e li invita a presentarsi raccontando una storia. Grazie ad una di queste memorie, la storia dell’uomo di mare, il capitano Jorgan e il giovane pescatore scoprono la verità sulle cinquecento sterline dei Raybrock e salvano il buon nome della famiglia provvedendo alla restituzione.

In un luogo deserto, fate buon uso dei vostri occhi e del vostro cannocchiale, poiché la più piccola cosa che vedrete potrà tornarvi utile, e potrà contenere qualche informazione o avvertimento. È quello il principio secondo il quale sono riuscito a scorgere la bottiglia.

© Riproduzione riservata – Immagini de La Sere

Un messaggio dal mare di Charles Dickens e Wilkie Collinsultima modifica: 2020-04-23T23:50:27+02:00da lesenedelase
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento