Viaggio in Bretagna: le isole di Bréhat

Paimpol è la base perfetta per visitare le isole di Bréhat e dato che per l’intera giornata di oggi le previsioni promettono sole ne approfitto per salpare verso il piccolo arcipelago dalle scogliere di granito rosaIsola di Bréhat vegetazione

Mi aspetta un percorso a piedi di circa dodici chilometri, quindi prima di partire posso affrontare il buffet della colazione con il senso di colpa un po’ ridotto. E se una vocina interna non mi ricordasse che in teoria sarei in regime di dieta, la sola visione di tale abbondanza di pane, torte, marmellate, salumi e formaggi mi trascinerebbe dritta alla rovina.

Per tutti gli ospiti degli appartamenti di Maison Saint Michel la colazione viene servita in un salotto dove nulla è lasciato al caso, da una parte c’è l’angolo cucina con il proprietario pronto ad illustrarmi tutte le opzioni del buffet, dall’altra si trovano cinque o sei tavoli incastrati tra un’intera parete di libri e suppellettili varie, una zona divano & poltrone e un enorme vaso di fiori freschi appoggiato sul finestrone che dà sul giardino.

isola di Bréhat - scogliere

L’imbarco per le isole di Bréhat è a circa dieci chilometri a nord di Paimpol. L’oceano non è molto distante ma si rende visibile solo quando la strada inizia a scendere verso la baia dove parte il traghetto.

Qui già si intravedono le sagome frastagliate delle scogliere rosastre. Non hanno un grande fascino, sembrano cumuli di scatoloni abbandonati e deformati dall’acqua. Ma il sole non è ancora alto e c’è un po’ di foschia, probabilmente ci vuole ancora qualche oretta perché i blocchi della Cote du Granit Rose si incendino di rosa.

La traversata è sin troppo breve, neanche dieci minuti ed è già ora di sbarcare e mettersi in cammino. Qui è rosa tutto ciò che affiora dall’acqua o non è inghiottito dalla vegetazione: le rocce, la sabbia, la banchina di attracco all’isola, i muretti di recinzione e le case. L’isola sud di Bréhat è un immenso tappeto di prati verdi con pascoli e colline. Qua e là sono appoggiate casette e ville sommerse da piante rampicanti e fiori. In alcuni punti la strada si perde in sentieri con piccoli tratti di bosco. Se di lì a poco non sbucasse l’oceano verrebbe il dubbio di essere stati teletrasportati su un altopiano di montagna.

isola d Bréhat - pascoli

Attratta come sempre dai punti di vista dall’alto seguo le insegne per la Chapel St-Michel, la chiesetta bianca che domina l’arcipelago da una piccola collina. Da quassù oltre il verde si vede il proliferare di grappoli di scogliere che affiorano dall’acqua.

Sembrano mucchi di macerie sparsi qua e là con incuria o chissà forse strategicamente piazzati con l’intento di impedire alle imbarcazioni il solo pensiero di avvicinarsi all’isola. Sono blocchi di granito bicolor: il nero segna fino a dove può salire il livello della marea, da lì in poi sono nettamente rosastri e sui più grossi osa prosperare una cresta verde di vegetazione.

Prima di concedermi alla calura della seconda parte del tour, torno nella civiltà per rifocillarmi. Nella piazzetta di Le Bourg, l’unico paesino dell’arcipelago, pranzo con un ottimo hamburger alla brasserie Fish and Chips de l’Ile. E nel primo pomeriggio riprendo il cammino verso l’estremo nord dell’arcipelago: il Faro Du PaonIsola di Bréhat granito rosa

Attraversato il ponte di collegamento tra sud e nord l’ambiente cambia improvvisamente. Dopo un lago salato e alcuni pascoli, la vegetazione alta si ritira definitivamente e il morbido e fresco prato verde cede il passo alla brughiera, che subito imperversa con sentieri polverosi, arbusti e rovi.

E’ qui che il granito prende il sopravvento, le scogliere si fanno alte come spalti e il rosa ora luccica deciso, prende distacco dal verde della terra, si alza e sembra gonfiarsi in sfida all’azzurro dell’orizzonte de La Manica. E sullo sfondo l’oceano finalmente torna ad essere un’infinita linea d’acqua spezzata solo dalla sagoma passeggera di qualche imbarcazione.

Paimpol, 30 aprile 2019

© Riproduzione riservata – Immagini de La Sere

Viaggio in Bretagna: le isole di Bréhatultima modifica: 2019-06-18T20:40:26+02:00da lesenedelase
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento