#La Sere – BIO

Sono nata nel 1978 e vivo da sempre a Bergamo. Grazie ad una laurea umanistica il mio lavoro d’ufficio fortunatamente si nutre LaSeredi quotidiane relazioni con persone diverse.

Di indole apparentemente tranquilla, per un po’ ho vissuto pensando che un lavoro piacevole, l’indipendenza economica e qualche viaggio fossero la garanzia che la vita mi sarebbe venuta incontro con tutto il resto, tra cui quel che più o meno tutti si aspettano: metter su famiglia e vivere delle relative gioie, responsabilità e soddisfazioni.

E invece, almeno sinora, non è andata così. Sono una single innamorata della libertà. Il mondo del lavoro col tempo mi si è rivelato nei suoi aspetti stagnanti e negli inevitabili compromessi non sempre facili da accettare. Per salvarmi ho ridato credito alla mia inquietudine, smettendo di considerarla solo una zavorra negativa. Essere curiosa, inqueta, attratta dalla bellezza e sempre alla ricerca di un punto di vista creativo mi aiutata ad andare oltre, disinteressandomi alla realtà del momento e meditando e sperimentando la fuga attraverso la musica la lettura e i viaggi.

E poi è arrivata la scrittura. Scrivere mi aiuta a dare una forma ai miei pensieri. Raccontandomi qui e in un diario cartaceo ho imparato ad ascoltarmi e dar un orientamento al mio cammino, scrivere mi ha anche resa più determinata nel gestire le aspettative e i giudizi altrui. Ho scoperto come la scrittura sappia essere davvero creativa, nel mio caso scrivere ha reso possibili situazioni che mai avrei pensato di pensare: avere un blog tutto mio, partire da sola per un viaggio o iscrivermi di nuovo all’università.

Ecco quindi spiegato il motto di questo blog: “leggo per fuggire, scrivo per esserci”.

Lesereneredellasere è nato nel 2016, l’intento è di avere un appuntamento fisso con la scrittura con una cadenza più o meno settimanale. Il blog ad oggi non ha un tema preciso, ci sono libri, viaggi, una playlist per ogni stagione dell’anno, c’é Bergamo e soprattutto due questioni per me molto importanti: gli storytelling sul viaggiare da soli e la gestione del tempo,

E forse per stare sempre in tema di fuga e libertà non amo molto la vita da social, l’unico compromesso finora accettabile è un profilo su Twitter.

Sogni nel cassetto: essere uno speaker radiofonico come Manuela Doriani, fare ogni tanto una bella chiacchierata con Sofia Goggia, imparare a scrivere come Niccolò Ammaniti, essere l’editor di Micheal Cunninghan, scrivere una storia come Un giorno questo dolore ti sarà utile di Peter Cameron, tradurre un saggio sulla Cornovaglia di Daphne Di Maurier, pubblicare un manuale sul viaggiare da soli.

Ma soprattutto avere più tempo per leggere e viaggiare.

Se volete sapere perché le mie sere nere danno il titolo al blog potete leggere il post di benvenuto qui.

Grazie, a presto

#LaSere

#La Sere – BIOultima modifica: 2016-08-09T19:37:15+02:00da lesenedelase

Lascia un commento