L’arte dell’attesa di Andrea Köhler

barche porto di Tolone

L’arte dell’attesa di Andrea Köhler è un piccolo saggio filosofico-letterario che raccoglie riflessioni e narrazioni sul tempo dell’attesa.  L’attesa si inserisce nella nostra esistenza come una fase di passaggio e di transizione. È uno spazio definito o indefinito in cui, pur essendo proiettati verso quel che deve accadere, si è fermi. Chi aspetta si trova in una bizzarra posizione: legato alla tortura del tempo, … Continua a leggere

7 conquiste per ricordarmi il 2019

Monte Alto Monte Pora

L’ultimo post dell’anno è lo dedico a salutare il 2019 con sette piccoli traguardi che me lo faranno ricordare come un tempo di crescita. La prima conquista in assoluto sono il tempo e le energie che ho trovato per scrivere qui. Dopo aver rincorso luoghi e libri, riguardo i quarantotto post di quest’anno, quattro al mese, più o meno uno a settimana. Scrivere e pubblicare con … Continua a leggere

Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro

distesa di neve

Non lasciarmi di Kazuo Ishiguro è un romanzo di fantascienza sull’amicizia che lega tre cloni umani destinati a diventare donatori di organi. Ora che Kathy può finalmente fermarsi a ripercorrere i ricordi, sente il bisogno di raccontare e dare un senso a ciò che è successo negli anni tra lei, Ruth e Tommy. I ricordi che mi sono più cari, … Continua a leggere

Per dieci minuti di Chiara Gamberale

talk-1246941_960_720

Per dieci minuti di Chiara Gamberale è il diario del periodo in cui l’autrice per un mese ogni giorno per dieci minuti fa una cosa che non ha mai fatto.  A trentasei anni Chiara si trova a sprofondare nel periodo più difficile della sua vita, tutte le sue certezze in meno di un anno sono andate in fumo. Ha dovuto lasciare la casa … Continua a leggere

7 conquiste per ricordarmi il 2018

Dorfgastein

Se degli ultimi due anni sono state le cose belle, a ricordarmi il 2018 saranno le mie conquiste. Questo blog è un luogo prezioso in cui scrivo di me, di luoghi, libri e musica ma oggi pensarlo così è troppo generico. Non voglio fraintenderlo con uno spazio di auto-fiction e auto-compiacimento, intendo renderlo sempre più un luogo di memoria e … Continua a leggere

Ora vi spiego come e perché ho iniziato a viaggiare da sola

Cornovaglia - Panzance

Tutto ciò che mi sono messa a fare da sola è iniziato per condizione e per scelta, una via di mezzo tra un obbligo liberatorio e una scelta costretta. Nei viaggi, l’obbligo è arrivato dalle questioni fisiologiche della vita di una single ultratrentenne, che sola si ritrova a fare tante cose; la scelta è arrivata da un luogo: la Cornovaglia. Un luogo completamente slegato dai … Continua a leggere

Le 7 cose che sono contenta di aver fatto nel 2017

Meet & greet Depeche Mode 25 giugno 2017 Roma

E’ già passato tutto il 2017 e non voglio che se ne vada senza che mi prenda qualche appunto, devo trovare almeno sette cose che lo hanno reso un anno importante.  Sembra strano ma per ricordarmi cosa è stato per me questo anno devo mettermi alla ricerca, rovistare nella galleria dello smartphone, nel profilo di Twitter e nel blog. E proprio per … Continua a leggere

Il diario di viaggio è prima di tutto una lettera a me stessa

diario di viaggio

Partire è un po’ morire per me significa che quando mi metto in viaggio, sto per iniziare un’avventura da cui tornerò, si spera, un po’ diversa da come sono partita. Già perché il viaggio è una delle poche occasioni, e in un certo senso anche una bella scusa, per stare alla larga per qualche giorno dai soliti luoghi, persone e … Continua a leggere

Una giornata d’autunno a Bergamo: scienza, colori e libri letti ad alta voce

mura di Bergamo - cuore di rampicanti

Non c’è niente che mi possa consolare dalla nostalgia dell’estate. Pian piano semplicemente passa da sé. Ma devo ammettere che, con Fiato ai Libri e Bergamo Scienza, Bergamo ce la mette proprio tutta per farmi ripartire al meglio.  E se anche questo non basta, prima o poi l’autunno tira fuori dal cassetto un immenso telo blu per il cielo e … Continua a leggere

Viaggio in Cornovaglia: il difficile addio a St Ives e l’arrivo a Penzance

Penzance

Il sesto giorno di viaggio mi aspetta il difficile addio a St Ives. Dopo il check out al Cohort Hostel, concludo le mie ricerche su Virginia Woolf e mi lascio stordire ancora un po’ dall’oceano imbronciato. Sarà l’arrivo a Penzance e la vista della baia di St Michel Mount a ricordarmi che in questo viaggio c’è ancora tanta bellezza da scoprire.  Ripartire … Continua a leggere