María di Nadia Fusini

finestra sull'isola di Brehat

María di Nadia Fusini è un romanzo a sfondo noir che racchiude una storia di resilienza e riscatto. Nella narrazione ci sono la confessione di un delitto e la metamorfosi di una donna che vuole liberarsi da un amore malato. Una donna come María sembrava fatta apposta per diventare una vittima. Al mondo qualcuno paga per i peccati altrui, e questo capitò a María. … Continua a leggere

7 conquiste per ricordarmi il 2019

Monte Alto Monte Pora

L’ultimo post dell’anno è lo dedico a salutare il 2019 con sette piccoli traguardi che me lo faranno ricordare come un tempo di crescita. La prima conquista in assoluto sono il tempo e le energie che ho trovato per scrivere qui. Dopo aver rincorso luoghi e libri, riguardo i quarantotto post di quest’anno, quattro al mese, più o meno uno a settimana. Scrivere e pubblicare con … Continua a leggere

A camminare nella neve sul Monte Pora

Monte Pora 3

Quest’inverno tropicale dal cielo perennemente blu mi ha fatto venir voglia di neve e di quell’aria fredda che pizzica gli occhi e la punta del naso.  Ad inizio febbraio, durante le uniche due giornate di pioggia decisa e ininterrotta, non ho pensato – forse annebbiata dal letargo – al fatto che ciò equivalesse, in montagna, allo srotolarsi di un enorme tappeto bianco ispessito dalla … Continua a leggere

Cosa diremo agli angeli di Franco Stelzer

angel-2851607_960_720

Cosa diremo agli angeli di Franco Stelzer è l’intreccio di due vite raccontare da un solo narratore, due quotidianità che scorrono in alternanza. La prima, di un doganiere aeroportuale, è reale mentre la seconda, di un viaggiatore, è immaginata prendendo spunto dai pochi dettagli che il passeggero, ogni settimana inconsapevolmente, offre al banco dei controlli.  Il doganiere senza nome racconta della … Continua a leggere

La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini

window-593364_960_720

La lettrice di Čechov di Giulia Corsalini è la storia di Nina, una donna ucraina il cui senso di appartenenza è sospeso tra due terre: il Paese d’origine e l’Italia, dove vive per un anno riscoprendo aspetti di sé che sembravano perduti. Nina ha quarantacinque anni quando lascia Kiev per Macerata. Il marito è immobilizzato a letto da una malattia degenerativa e Kàtja, la … Continua a leggere

I vivi e i morti di Andrea Gentile

sunset-4017119__340

I vivi e i morti di Andrea Gentile è un intreccio di storie dai toni grotteschi e surreali sui vivi e sui morti di Masserie di Cristo, angusto villaggio immaginario alle pendici del monte Capraro. Lembo di terra attorniato dai paesi di Taverna Soffocata, Torre di Nebbia, Vallecupa, Gola Secca e Femminamorta.  A Masserie di Cristo la terra è arida, pietrosa e polverosa, … Continua a leggere

Le vite potenziali di Francesco Targhetta

matches-3831871_960_720

Le vite potenziali di Francesco Targhetta è la storia di Alberto, Luciano e Giorgio, tre visioni molto diverse della vita e del mondo che si incrociano là dove tutti e tre spendono gran parte delle energie: Albecom, azienda informatica specializzata nell’e-commerce con sede nell’ex distretto industriale di Marghera.  Alberto Casagrande, fondatore e amministratore di Albecom, ha trentaquattro anni e vive ancorato alla … Continua a leggere

Ipotesi di una sconfitta di Giorgio Falco

fog-3975790__340

Ipotesi di una sconfitta di Giorgio Falco è un romanzo autobiografico sul disadattamento al mondo del lavoro, una lunga ed incessante narrazione di ruoli e aziende che si accumulano per confluire in un’unica realtà intrisa di poteri, fatiche e valori senza senso.  Avevo lasciato l’università alla disperata ricerca di qualcosa, ma il mondo del lavoro era un’astrazione, la finzione assoluta che stavo vivendo, dagli esiti … Continua a leggere

La cantante di Claudio Calzana

auto anni 30

La cantante di Claudio Calzana è un romanzo storico sulla prima edizione del Circuito Città di Bergamo, gara automobilistica svoltasi negli anni Trenta lungo le mura del capoluogo bergamasco.  E’ il 3 febbraio 1935 e il duca di Bergamo, in piena epoca fascista, ha radunato il pubblico delle grandi occasioni, politicame orobico assortito e rappresentanti delle associazioni più in vista … Continua a leggere

Premio Bergamo 2018 Biondillo stravince ma si sente parte di una cinquina DOC

Biondillo finale premio BG 2018

Come sugli alberi le foglie di Gianni Biondillo è il vincitore della 34ma edizione del Premio Bergamo. E se si guardano i numeri non è una vincita, è una stravincita. Il libro ha ottenuto 78 voti sui 203 espressi e stacca di ben 34 punti il secondo posto assegnato a La notte ha la mia voce di Alessandra Sarchi. Eppure l’autore … Continua a leggere