Viaggio a Bad Gastein: la vera attrazione è l’acqua

Bad Gastein

La giornata di oggi è esclusiva di Bad Gastein. Per prima cosa preparo una colazione casalinga vista montagne da gustare rigorosamente in pigiama come piace a me. Poi tappa d’obbligo è il supermercato, occasione per mettere il naso fuori casa nel primo giorno feriale della settimana e capire se in giro c’è qualche anima viva in più di quelle incontrate finora.  Non … Continua a leggere

Viaggio a Bad Gastein: gita a Salisburgo

Salisburgo Duomo

Oggi ho scelto di fuggire a Salisburgo. Avrei preferito dedicarmi a Bad Gastein, ma ieri mi sono accorta che è talmente deserta che davanti a qualsiasi programma si è imposto un bisogno primario: come e dove mangiare.  Quando ho programmato questo viaggio non ho pensato che anche qui, come nella maggior parte dei luoghi turistici, esiste l’alta e la bassa stagione. Bad … Continua a leggere

In treno fino a Bad Gastein

fiume Tagliamento

La primavera fa venire voglia di abitare il mondo come un grande spazio aperto e luminoso e sapendo che d’improvviso, a un certo punto finito l’inverno, sento il bisogno di prendere e andare, eccomi pronta per Bad Gastein.  E’ il mio primo viaggio in Austria e l’ho costruito mettendo soggiorno e spostamento quasi sullo stesso piano. Sono partita alle 10.00 … Continua a leggere

La mia playlist della primavera 2018

graffiti-3006346_960_720

Nel pieno della primavera, stacco un po’ dai libri per fare un sound check e mettere a punto la playlist della primavera 2018.  Inizierei da No tears left to cry  di Ariana Grande, singolo che anticipa l’uscita del suo prossimo album. Quella di Ariana è da considerarsi a tutti gli effetti una rinascita, la nuova produzione musicale viene dopo il tour … Continua a leggere

Premio Bergamo 2018 Biondillo stravince ma si sente parte di una cinquina DOC

Biondillo finale premio BG 2018

Come sugli alberi le foglie di Gianni Biondillo è il vincitore della 34ma edizione del Premio Bergamo. E se si guardano i numeri non è una vincita, è una stravincita. Il libro ha ottenuto 78 voti sui 203 espressi e stacca di ben 34 punti il secondo posto assegnato a La notte ha la mia voce di Alessandra Sarchi. Eppure l’autore … Continua a leggere

Ho sposato una vegana di Fausto Brizzi

heart-194542_1280

Ho sposato un vegana di Fausto Brizzi è il racconto autobiografico della sofferta iniziazione al mondo vegano a cui il regista italiano si è sottoposto per amore di Claudia Zanella, la donna che è diventata sua moglie.  Tra il liberatorio e l’ironico Brizzi ricostruisce un susseguirsi di episodi al limite dell’assurdo e molto lontani da una vita di coppia e sociale … Continua a leggere

Gli sdraiati di Michele Serra

person-802090__340

Gli sdraiati di Michele Serra è il ritratto che un padre fa del figlio, cercando di definire e comprendere quella che sembra essere una nuova tipologia di generazione.  Gli sdraiati sono ragazzi che vivono in uno stato di perenne autismo, nell’assenza e indifferenza di qualsiasi cosa, persona o paesaggio li circondi, perché chiusi in un sonno ben ovattato da cuffie e … Continua a leggere

La distrazione di Dio di Alessio Cuffaro

labyrinth-1738043_960_720

La distrazione di Dio di Alessio Cuffaro è la storia di Francesco Cassini e del suo continuo morire e trovarsi ad abitare vite altrui.  Terzo ed ultimo figlio di un povero falegname di Torino, Francesco è un bambino che non ama incertezze e risposte sbadate, lui vuole scoprire il funzionamento delle cose. A scuola se la cava molto bene, studia … Continua a leggere

La lettrice scomparsa di Fabio Stassi

books-2596809__340

La lettrice scomparsa di Fabio Stassi è la storia di un insegnante precario che intraprende l’attività di biblioterapeuta.  Il protagonista e narratore è un auto ritratto di fallimento. Vince Corso, laureato in Letteratura e abilitato a pieni voti all’insegnamento delle materie letterarie, è reduce da un patchwork di incarichi nelle scuole secondarie di Roma e provincia e si ritrova in una graduatoria … Continua a leggere

L’inventore di se stesso di Enrico Palandri

window-1679344__340

L’inventore di se stesso di Enrico Palandri è il racconto di un figlio che cerca di ricostruire la storia delle origini del padre.  E’ Gregorio a risvegliare la necessità di una ricerca inaspettata e impellente. Gregorio è il nome del padre, lo stesso nome che il figlio non vuole dare al primogenito, illudendosi così di contrastare l’ennesima intrusione di Gregorio Licudis, quella che fa … Continua a leggere