Cinque anni di blog e non sentirli

5 anni le sere nere della Sere blog

Da poco più di un mese questo blog ha compiuto ben cinque anni e sinceramente non avevo considerato l’idea di scrivere un post d’anniversario, poi però ci ho pensato e insomma cinque anni sono sempre cinque anni! Ho aperto Le sere nere della Sere nel 2016 perché desideravo avere uno spazio tutto mio dove scrivere con regolarità e così è nato questo mio … Continua a leggere

Terza parola chiave del viaggiare da soli: luoghi

viaggiare soli _ luoghi

Continuando le mie riflessioni sul viaggiare da soli, se mai assumessero davvero la forma di un libro, dopo decidere e concedersi, la parola chiave del terzo capitolo sarebbe: luoghi. Il viaggio per me è principalmente un modo per sperimentarmi in un luogo diverso da quelli in cui sono abituata a muovermi.  Quel che cerco e che mi arricchisce di più in un’esperienza di … Continua a leggere

Cervinia e il gusto del ritorno in luoghi già visti

Cervinia e il gusto del ritorno nei luoghi

Mentre ero a Cervinia riflettevo su come in questa estate 2021 tra Braies, Levanto, le Cinque Terre e Cervinia il tema dei miei viaggi sembra essersi fissato sul ritorno a luoghi già visti. Non è una novità che i miei ritmi siano sfasati rispetto alle tendenze emergenti, così in un’estate che sembrava concedere vedute più ampie di quella precedente io ho fatto scelte … Continua a leggere

Cartolina da Cervinia

Cervinia_foto credit La Sere

Quest’anno ho deciso di scrivere un post mentre sono in viaggio e visto che ora sono a Breuil Cervinia ecco la mia cartolina da Cervinia. Dunque, vediamo, di solito in una cartolina si scrive …  Innanzitutto qualcosa di bello sul luogo. Di Cervinia mi piace il suo essere al di sopra del mondo, qui si è già in alta montagna, ben … Continua a leggere

Secondo step per viaggiare da soli: concedersi

viaggiare soli _ concedersi

Tornando all’ipotesi di mettermi a scrivere un libro sul viaggiare da soli, il titolo del secondo capitolo sarebbe: concedersi. Il motivo per cui viaggio da sola è essenzialmente per concedermi delle esperienze. Se viaggiare è trascorrere del tempo in luoghi, situazioni e ritmi diversi da quelli di tutti i giorni, viaggiare da sola per me è spremere al massimo questa … Continua a leggere

La ragazza francese di Lexie Elliott

la ragazza francese

La ragazza francese di Lexie Elliott è un romanzo giallo che ricostruisce la verità sull’omicidio di Severine, diciannovenne scomparsa vicino alla fattoria dove un gruppo di amici ha trascorso una breve vacanza.  Si era presentata come “la madamoiselle della casa accanto” senza neppure un accenno di sorriso. L’estate dopo la fine dell’università sei amici, Theo, Seb, Caro, Tom, Lara e Kate … Continua a leggere

La mia playlist dell’estate 2021

Playlist estare 2021 La Sere

La mia playlist dell’estate 2021 si apre con Stay di The Kid LAROI & Justin Bieber e l’urlo di We are the people firmato da Martin Garrix ft. Bono and The Edge, canzone inno dei Campionati Europei di calcio.  Nel Made in Italy ci sono Fabio Rovazzi ft. Eros Ramazzotti con La mia felicità, Emma e Loredana Berte’ con Che sogno incredibile, Marco Mengoni con … Continua a leggere

Decidere: il primo passo per viaggiare da soli

viaggiare soli _ decidere

Se dovessi scrivere un libro sul viaggiare da soli il titolo del primo capitolo sarebbe: decidere. Lo scriverei per raccontare la mia esperienza a chi è in quella fase del vorrei ma non posso, in sostanza a chi non riesce a decidere. Se penso alla me stessa del 2015 o 2016 so che mai avrei pensato di mettermi in viaggio … Continua a leggere

Montagne della mente di Robert Macfarlane

montagne della mente

Montagne della mente di Robert Macfarlane è un saggio che racconta il fascino che la montagna esercita sull’uomo e di come esso derivi da una visione che abbiamo del mondo verticale più che dalla bellezza in sé del paesaggio. Per secoli furono considerate ostacoli inutili, “imponenti protuberanze”. Oggi sono annoverate tra le meraviglie della natura e c’è gente disposta a morire per amor … Continua a leggere

Braies, Misurina e le Tre Cime di Lavaredo

3 cime Lavaredo

A volte fatico a riconoscermi, mi sono sempre ritenuta di indole acquatica: d’inverno chiudo la giornata in ammollo nella vasca da bagno e appena fa caldo vado in cerca dell’abbraccio acquoso del mare o del lago. Dell’acqua mi piace la capacità con cui annulla il peso della gravità e restituisce al corpo una leggerezza inaspettata. L’acqua avvolge saldamente e accarezza dolcemente, … Continua a leggere