Il bagaglio del rientro

bagaglio rientro

Quest’anno per me il rientro prevede un bagaglio piuttosto impegnativo. Dai primi di settembre mi sono buttata con grande volontà in due buoni propositi: allentare il guinzaglio dello smart working e iscrivermi all’università.  Iniziamo dallo smart working. Nell’azienda in cui lavoro andare in ufficio è ancora considerata un’eccezione, in sostanza per non lavorare a casa devo chiedere un’autorizzazione. Sin dall’inizio, quindi da … Continua a leggere

Sommersa da uno strano carpe diem

sommersa

La frenesia ha ripreso terreno nella mia vita e non va bene. Non capisco come, tra smart working e il rischio che ogni settimana si torni in zona rossa o arancio, la mia quotidianità non è cambiata molto. Anzi la zona gialla mi ha regalato qualche occasione di decompressione incluse un paio di fughe sul Monte Pora a camminare nella neve. Eppure da … Continua a leggere

Finito lo smart working torna la vita di sempre e allora cos’è cambiato?

nuvola e montagna

Con il rientro in ufficio la mia vita ha ripreso ad essere più o meno quella di prima. Potrei quasi convincermi di essermi infilata in un tunnel a metà marzo ed esserne uscita come se nulla fosse a metà settembre. So che non è così ma è strano che ora affiori un senso di delusione.  A metà settembre sono tornata più o meno dov’ero … Continua a leggere

Ciao estate! Giornata on the road in Valtènesi

molo padenghe

Se ripenso a giugno 2020, il mese in cui ho traslocato con lo smart working sul lago di Garda, mi rendo conto che la mia mente non sa guardare né avanti né indietro. Prima era terrorizzata dal vuoto che avrebbe lasciato questa esperienza e poi se ne è sbarazzata fin troppo in fretta. Così qualche giorno fa le ho teso una trappola: per salutare … Continua a leggere

Con il distanziamento sociale sono diventata più ingombrante

ingombrante street art Porto

Cara Serena, cara me stessa prima dell’epoca del #iorestoacasa, torno a scrivere a te, alla versione di me prima che il Covid19 diventasse padrone delle nostre vite e del funzionamento del mondo intero. La novità è che ho smesso di lavorare in smart working e con il rientro in azienda ho scoperto che il distanziamento sociale mi ha resa più ingombrante.  A … Continua a leggere

Il mio mese di smart working al lago di Garda

Manerba loc. San Sivino

Cara Serena, cara me stessa dell’epoca prima del #iorestoacasa stasera ti scrivo dal lago di Garda, dal primo giugno ho trasferito il mio smart working a Manerba del Garda. In questa strana epoca in cui l’ordine di tempi e luoghi è stato stravolto dal Coronavirus, dopo un lungo periodo a casa, è arrivato il momento di decentrarmi dai miei luoghi, occasione preziosa per realizzare il sogno di vivere … Continua a leggere