La piccole libertà di Lorenza Gentile

Le piccole libertà di Lorenza Gentile è un romanzo in cui un breve viaggio a Parigi manda in tilt le poche certezze di una trentenne in crisi sul proprio futuro.La piccole libertà

Pensavo che la parte difficile del viaggio fosse il treno notturno! E ora eccomi qui, sopravvissuta a quello, ma del tutto perduta sul resto.

Oliva si occupa di strategie di marketing per un’azienda che vende barrette energetiche, divora snack confezionati e compra manuali per dimagrire ma non ha ancora trovato la dieta che fa per lei.

A pochi mesi dal matrimonio con Bernardo si sente indietro rispetto alle coetanee loro hanno già figli, un mutuo e un contratto a tempo indeterminato. Nemmeno i consigli della psicoterapeuta le sono d’aiuto, non la convince il fatto che sia molto amica di sua madre.

Un giorno riceve uno strano pacco da Vivienne, la zia stravagante e anticonformista da cui ha imparato tante cose. È un invito ad incontrarsi a Parigi fuori dalla libreria Shakespeare and company. Non avendo sue notizie da sedici anni, Oliva decide di partire, anche se Bernardo disapprova e un viaggio da sola la spaventa.

È riuscita ancora una volta a spingermi a fare una cosa che non avrei mai fatto.

Doveva essere il viaggio di un weekend ma Oliva di giorno in giorno rinvia il ritorno, un po’ perché la zia con vari messaggi continua a posticipare l’incontro, un po’ perché più sta a Parigi e meno ha voglia di tornare alla vita che l’aspetta a Milano.

Sin dalla prima sera entra a far parte dei tumbleweeds, i ragazzi che dormono nella libreria Shakespeare and company in cambio di un turno di due ore di lavoro. E fa cose mai fatte o che non faceva da tempo: dorme sul pavimento, si dimentica di truccarsi, aiuta Julia a preparare un provino di teatro, non avvisa Bernardo dell’ennesimo treno non prenotato.

Non è mai sola nell’attesa e ricerca della zia, Victor la rassicura e la porta in giro per Parigi e con Julia, Ben e Ocean condivide storie, ricordi, sogni e delusioni. Oliva è sempre meno sicura di quel che davvero la aspetta a casa: l’assunzione a tempo indeterminato, la sua storia d’amore e ciò che i genitori vorrebbero per lei. Ma come trovare il coraggio di dire i suoi dubbi? Qual é ora la sua strada? E perché zia Vivienne continua a rinviare l’appuntamento?

Non forzerò più me stessa per compiacere gli altri. Altrimenti prederemo tutti. Voglio essere libera. Libera di mettermi i vestiti stretti in vita, di dire quello che penso e di pranzare con i piselli croccanti al peperoncino.

______________

Questo libro è tra i miei preferiti perché: tiene compagnia, è ironico, è geniale nei tanti e ben collocati incoraggiamenti a trovare la propria strada, ha come temi i libri, l’amicizia, la libertà, la creatività e la fiducia nel cambiamento.

© Riproduzione riservata – foto credit di Maria Orlova da Pexels.com

La piccole libertà di Lorenza Gentileultima modifica: 2022-07-31T23:23:14+02:00da lesenedelase
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento