Absolutely nothing di Giorgio Vasta e Ramak Fazel

deserto USA

Absolutely Nothing, storie e sparizioni nei deserti americani di Giorgio Vasta e Ramak Fazel è un diario di viaggio. E’ la testimonianza scritta e fotografata di un pellegrinaggio e di un peregrinare tra quel che resta di luoghi che non ci sono più, perché privi dell’utilità per cui sono stati costruiti o perché distrutti e inghiottiti dal deserto. Ottobre 2013. Giorgio, Ramak e … Continua a leggere

Le 7 cose che sono contenta di aver fatto nel 2016

2016

Dicembre è il mese in cui si fa il bilancio dell’anno che ci stiamo lasciando alle spalle. Diverse sono già le sollecitazioni all’insegna del “ecco i principali fatti del 2016”. E’ bastato poco per prendermi l’impegno di trovare ad almeno 7 cose che sono contenta di aver fatto quest’anno. I bilanci hanno sempre il sapore di momenti poco piacevoli. Vien … Continua a leggere

Ci sono luoghi che non tornano ma restano ad abitare la nostra storia

tappeto di foglie

In questo periodo sto leggendo The floating Piers, project for lake Iseo, un libro sulla passerella galleggiante di Christo e Jeanne Claude, ma ho già sbirciato le prime pagine del libro A passo sospeso che ho comprato ieri a Microeditoria. La passerella del lago d’Iseo non c’è più e non tornerà più, e io a volte ne sento la mancanza. Ho dedicato a questo … Continua a leggere

Quanto sento parlare uno scrittore correrei a casa e mi metterei a scrivere

scrivere

Con l’autunno inizio a sentire aria di letargo e voglia di racconta-storie. Grazie Presente Prossimo da ottobre a marzo tutte le settimane posso incontrare uno scrittore che parla del suo mestiere di scrivere.  Presente Prossimo non è una serie di incontri di presentazione di libri. Il centro non è l’opera ma lo scrittore, la sua scrittura, lo stile, i temi, i personaggi, … Continua a leggere

Camminare sull’acqua percorrendo la passerella di Christo: il più bel ricordo dell’estate 2016

passerella

Se si dovesse riassumere l’estate in un solo ricordo, la passerella di Christo sarebbe l’immagine di copertina della mia estate 2016.  L’acqua è l’elemento naturale in grado di emozionarmi più di tutti gli altri messi insieme. Mi piace già nel suo semplice scorrere dal rubinetto, figuriamoci quando abbraccia un paesaggio, crea giochi di colore e movimento in una cascata o si culla nell’ipnotico … Continua a leggere

Volo sulle mura di Bergamo appesa alla teleferica

teleferica bg 2

Archiviati gli infradito, la bici e le cene sul terrazzo, per non lasciarmi troppo travolgere dal lutto estivo, ho rovistato tra i buoni propositi del rientro e ho trovato: la teleferica delle mura di Bergamo.  L’idea che si possa provare anche solo per poco la sensazione di essere sospesi nell’aria mi ha sempre stuzzicato. Escludendo, almeno per il momento, tutto ciò … Continua a leggere

Bergamo tutta green e giochi di luce per il rientro grazie ai Maestri del Paesaggio

piazza vecchia green 2016

Devo ammettere che quest’anno Bergamo sfoggia un look niente male per il rientro: è tutta green mood e giochi di luce. I maestri del paesaggio si sono dati un gran da fare per un restyling della città all’insegna della vita all’aria aperta immersa nel verde. Probabilmente anche loro sanno quanto è traumatico ritornare al grigiume della vita di tutti i giorni e che … Continua a leggere

Il festival letterario Fiato ai libri e la forza persuasiva di uno scrittore letto ad alta voce

fiato ai libri

La prima tappa è stata la biblioteca e il rientro è diventato interessante quando ho visto il programma dell’edizione 2016 di Fiato ai Libri. Lettura ad alta voce dei brani di un libro accompagnata e intervallata dal suono di qualche strumento musicale, questo è Fiato ai Libri, un festival letterario, a quanto pare in Italia unico nel suo genere, promosso … Continua a leggere