Cartolina da Cervinia

Quest’anno ho deciso di scrivere un post mentre sono in viaggio e visto che ora sono a Breuil Cervinia ecco la mia cartolina da Cervinia.

Dunque, vediamo, di solito in una cartolina si scrive … Cervinia_foto credit La Sere

Innanzitutto qualcosa di bello sul luogo. Di Cervinia mi piace il suo essere al di sopra del mondo, qui si è già in alta montagna, ben 2050 metri sul livello del mare. Ciò che la rende unica è la straordinaria vicinanza del monte Cervino, motivo per cui pur essendo già stata qui lo scorso anno ho voluto tornarci.

L’imponenza del Cervino è così d’impatto sul paese che non si può far a meno di guardarlo almeno tre volte al giorno: la mattina appena si esce di casa, la sera prima di rientrare e almeno un’altra (ma vi assicuro che sono molte di più!) durante la giornata. E poi insieme al Cervino – non sempre peraltro visibile perché oltre agli sguardi facilmente attira anche tutte le nuvole nei paraggi (“tira giù il sipario” come dico io!) – di bello c’è che la valle sopra il paese si apre in un ampio ventaglio di montagne che ad ovest sono scure e aguzze con pezzettoni grigi di ghiacciai e ad est sono morbidi prati verdi che arrivano oltre i tremila metri, lì c’è l’enorme panettone bianco del Plateau Rosa, il ghiacciaio dove si scia anche d’estate.

La cartolina di solito prosegue con un cenno su come si trascorre il tempo. A Cervinia ci sono venuta per camminare, stare all’aria aperta, possibilmente fresca, e trascorrere una settimana sotto lo sguardo del Cervino. Finora, terzo giorno qui, il tempo è stato per due giorni bello e quindi sto già godendo di tutto questo. Oggi il cielo è stato un po’ incerto, tempo perfetto per riposare le gambe e dedicarmi alle cartoline.

Bene, direi che ora siamo ai saluti. Quel che vi auguro é di vedere lo spettacolo del Cervino perché più che una montagna è una visione, una presenza che ti si stampa dentro. E non sono certo io a dirlo. Potrei citarvi Edmondo De Amicis che ne ha fatto un bellissimo ritratto nel libro intitolato Nel regno del Cervino e Walter Bonatti, che di montagne ne ha scalate e la cima del Cervino l’avrà raggiunta più volte, lo ha scelto come ultima ascesa della sua carriera di alpinismo estremo.

Ecco, è già fin troppo lunga questa cartolina!

Saluti da Cervinia

Breuil – Cervinia, 24 agosto 2021

© Riproduzione riservata – photo credit La Sere

Cartolina da Cerviniaultima modifica: 2021-08-24T20:13:01+02:00da lesenedelase
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento