La vita adulta di Andrea Inglese

La vita adulta di Andrea Inglese è un romanzo che racconta l’incontro tra una performer e di un critico d’arte in un momento di crisi di transizione per entrambi del proprio percorso artistico.la vita adulta

Insomma, tu non cerchi ma trovi, io invece mi agito mulino le braccia, e sono sempre al punto di prima.

Tommaso Zappa è un critico d’arte contemporanea quasi cinquantenne. Ora che è redattore assunto dalla rivista Campoarte e ha una supplenza annuale in un liceo si sente al sicuro. Con il lascito ereditario di uno zio compra una casa più grande e anche il nuovo spazio da abitare con Sara e la figlia Camilla alla periferia di Milano sembra la conferma è tempo di rallentare e dedicarsi finalmente alla scrittura del suo saggio sull’iconoclastia moderna.

Nina Dumo è un’artista ultratrentenne femminista che si esibisce in performance e fotografie in cui il suo corpo è protagonista di linguaggi e azioni in cui si mescolano feticismo e pornografia. Sfrontata e imprevedibile partecipa a movimenti collettivi ma fugge da ogni tentativo di rendere le sue opere un prodotto artistico meno d’impatto per il pubblico.

Tutto questo andamento irregolare della sua vita le dà almeno l’illusione di un’individualità forte.

Tommaso e Nina hanno in comune l’essere riusciti a preservare la propria integrità artistica. Disinteressati alle tendenze dei social e del mercato hanno saputo crearsi una nicchia che riconosce loro un talento. Conferme recenti arrivano per Nina dall’offerta di uno spazio in un documentario e per Tommaso con l’incarico da un’importante agenzia di comunicazione.

Entrambi però vivono il timore di iniziare a girare a vuoto, potrebbero aver già raggiunto l’apice ed essere presto costretti ad accettare qualche facile vantaggio per restare a galla. In più Tommaso è preso dall’inquietudine della mezza età e Nina dal vuoto che si è creata con la sua maschera anticonformista.

L’incontro in occasione di una collaborazione per la realizzare un evento artistico li metterà uno di fronte all’altra, aiutandoli a capire cosa possono ancora dare e aspettarsi dal mondo pur rimanendo fedeli a se stessi.

Ci sono continuamente sorprese, spiragli, risorse inaspettate, incontri felici. Ci sono le eccezioni, a cui quasi nessuno crede, ma che per lei valgono come un articolo di fede.

La vita adulta è tra i cinque libri finalisti dell’edizione 2022 del Premio Nazionale di Narrativa Bergamo.

 © Riproduzione riservata – Foto credit Valeria Ushakova da Pexels

La vita adulta di Andrea Ingleseultima modifica: 2022-03-09T23:58:31+01:00da lesenedelase
Reposta per primo quest’articolo