Le 7 cose che sono contenta di aver fatto nel 2016

Dicembre è il mese in cui si fa il bilancio dell’anno che ci stiamo lasciando alle spalle. Diverse sono già le sollecitazioni all’insegna del “ecco i principali fatti del 2016”. E’ bastato poco per prendermi l’impegno di trovare ad almeno 7 cose che sono contenta di aver fatto quest’anno.2016

I bilanci hanno sempre il sapore di momenti poco piacevoli. Vien male a comprare un nuovo calendario sapendo che c’è quella cosa che ti rode come un tarlo, perché ancora non l’hai fatta, affrontata o chiusa.

Se ripercorro mentalmente il mio 2016, a dire il vero, a controbilanciare ciò che non ho fatto ci sono diverse piccole cose che me lo faranno ricordare come un anno ricco di nuove scoperte e interessanti avventure, di alcune ho già lasciato testimonianza proprio qui.

Visitare la Cornovaglia era un’idea che mi frullava in testa già dagli ultimi mesi del 2015. A giugno ho avuto la fortuna di fare questa esperienza e di avere la conferma che la Cornovaglia è un posto meraviglioso, al punto che tutti i giorni sento il desiderio di tornarci. Il viaggio è stato un po’ frettoloso: troppi posti in pochi giorni. La Cornovaglia è quindi un obiettivo raggiunto ma anche un buon proposito da rinnovare.

Vivere gli eventi di Bergamo, la mia città. Questo è un obiettivo in continuo divenire, non si può mai dire di averlo raggiunto a pieno ed è un altro buon proposito che rinnoverò per il prossimo anno. Sono contenta di essermi goduta Bergamo in occasione di: Bergamo Scienza, la 57a edizione della Fiera dei Librai, i Maestri del paesaggio, la teleferica delle mura, Fiato ai Libri e Presente Prossimo. Mi dispiace non aver partecipato all’Abbraccio delle Mura, all’Amatriciana Solidale, ad almeno una delle aperture delle Cascate del Serio e tante altre iniziative che sicuramente ora non ricordo.

Ho aperto questo blog e in generale mi sono dedicata in maniera più assidua e costante alla scrittura creativa, leggendo, facendo corsi e sperimentando.

Ho tenuto fede ad una dieta. Iniziata a fine 2015 mi sono messa d’impegno e con motivazione, organizzazione e creatività e molti alti e bassi ho intrapreso questa esperienza che pensavo di non riuscire a mantenere. Ad oggi ho perso ben 8 chili e ne vado fiera.

Ho fatto una vacanza in barca a vela. Il 2016 è stato il decimo anno dalla prima vacanza in Grecia. Ho conosciuto nuove persone e alcune isole della Dalmazia ed ho avuto la fortuna di condividere questa particolare esperienza a contatto con il mare con persone nuove e con un’amica con cui non facevo una vacanza da tempo.

ninfee2spettacolo di teatro. Con i miei compagni del corso Teatrando dell’associazione La Acque e la regia di Enrico Masseroli ho messo in scena La Tempesta di Shakespeare.

Ho camminato sulle acque grazie alla passerella di The Floating Piers partecipando ad una delle opere d’arte di Christo e ad un evento internazionale unico e irripetibile.

Un anno per me è fatto di grandi eventi come questi, ma anche e soprattutto di tante piccole esperienze che ho fatto da sola o in compagnia della mia famiglia e delle persone care, così come piccoli momenti della quotidianità, anche non piacevoli, che porto con me, mi arricchiscono e mi fanno apprezzare il tempo di tutti i giorni.

Chiudo quindi quest’anno con un bilancio più che positivo, con tutti i tarli che ancora ci sono sperando che proprio loro siano occasione e spunto per nuove sfide da vivere già dai primi giorni dell’anno che verrà.

Le 7 cose che sono contenta di aver fatto nel 2016ultima modifica: 2016-12-07T15:26:02+00:00da lesenedelase
Reposta per primo quest’articolo

4 pensieri su “Le 7 cose che sono contenta di aver fatto nel 2016

Lascia un commento